Assicurazione furto auto: conviene farla davvero?

z873676Mentre l’assicurazione di responsabilità civile verso terzi è obbligatoria, l’assicurazione contro il furto è accessoria e, come tale, opzionale. Essendo piuttosto onerosa, occorre quindi valutare bene i pro e i contro nel vostro caso specifico prima di decidere se sottoscriverla o meno.

Il premio assicurativo previsto in caso di furto (o incendio) viene calcolato in base al valore di mercato della vettura al momento della sottoscrizione del contratto, che in pratica è quello reperibile su Quattroruote. Ogni anno, pertanto, al momento del rinnovo della polizza il premio relativo alla clausola di furto (e incendio) dovrà essere rinegoziato, poiché il valore commerciale dell’auto diminuisce nel tempo. Perciò è vostro interesse ricordarvene quando arriverà il periodo del rinnovo della polizza, altrimenti probabilmente pagherete più del dovuto.

Se l’auto è stata appena acquistata dal concessionario, o comunque è ancora nuova di zecca, in generale ha senso assicurarla per il furto. In fondo, oggi con le assicurazioni online non si spende uno sproposito. Ciò è tanto più vero se la vostra auto è un modello appetibile e costoso e viene parcheggiata fuori per parecchio tempo. Già diverso è il caso in cui si tratti di una vettura economica e che venga parcheggiata abitualmente nel proprio box, poiché in questo caso il rischio è minore.

Fra l’altro, le auto moderne sono – con alcune eccezioni in cui potrebbe però rientrare anche la vostra – piuttosto sicure, e comunque qualsiasi auto può venire dotata di un sistema antifurto all’altezza del suo valore. Basterà rivolgersi quindi a un bravo meccanico che vi saprà senz’altro consigliare in merito, dato che i semplici antifurto meccanici acquistati online in genere non costituiscono una difesa efficace, come pure del resto alcuni antifurto elettronici forniti di serie con la vettura.

Ovviamente, l’assicurazione non vi pagherà se vi rubano l’auto perché lasciate le chiavi nel cruscotto o incustodite, o se il furto avviene per altre vostre palesi negligenze. Pertanto, non meravigliatevi se per accettare la vostra richiesta di risarcimento vi chiederà di esibire le due chiavi del veicolo in questione. Inoltre, la polizza furto e incendio non copre gli atti vandalici, gli eventi naturali e la rottura dei cristalli, tutte coperture che vengono quotate a parte dalle compagnie di assicurazione.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *