Auto, conviene il gpl o il metano?

z983377Cominciamo con il ricordare che il metano per auto è composto principalmente da gas metano compresso ad una pressione da 200 a 248 bar, mente il GPL (Gas di Petrolio Liquefatto) è una miscela di propano e butano liquefatto a 15 °C e ad una pressione molto inferiore, pari a 1,7-7,5 bar.

Il metano è in generale più economico e più pulito, ma il GPL ha il vantaggio di avere un potere calorifico superiore. Il propano, infatti, produce oltre il doppio della quantità di energia rispetto al gas naturale. Così il GPL potrebbe essere più – o meno – conveniente rispetto al metano a seconda dei rispettivi prezzi (che tendono a fluttuare). Entrambi, comunque, sono molto più convenienti rispetto alla benzina.

La distribuzione, inoltre, è più facile per il gas naturale, potendosi contare su lunghe condutture. Vi è una vasta rete di distribuzione sia per il metano sia per il GPL. Ma la disponibilità di vendita di GPL nelle pompe di benzina è maggiore rispetto a quella del metano. La distribuzione del metano avviene attraverso reti di gasdotti che vanno dai pozzi di gas naturale ai vari centri di distribuzione e, infine, arrivano a consegnare il metano nei quartieri residenziali e nelle aree commerciali.

Qualsiasi veicolo a benzina può essere convertito in un veicolo bi-fuel benzina / metano o benzina / GPL. Si tratta di installare una bombola nel bagagliaio, il sistema idraulico, il sistema di iniezione e la relativa elettronica. Oggi in Italia, grazie anche agli incentivi pubblici di qualche anno fa, vi è un discreto numero di veicoli ibridi a benzina / GPL, che permettono risparmi rilevanti nella spesa per il carburante.

Il gas naturale è stato creato nel corso di centinaia di anni nelle profondità della terra. Deve essere estratto (pompato alla superficie) e pulito per eliminare le impurità, compresa l’acqua, per la commercializzazione. I sottoprodotti di lavorazione del gas naturale sono etano, propano, butano, pentano e idrocarburi di peso molecolare superiore. Il GPL, invece, è prodotto durante la raffinazione del petrolio greggio, o estratto da flussi di petrolio o di gas naturale che emergono dal terreno.

Poiché il GPL produce più energia del metano, non può essere sostituito con il gas naturale. Solo i gas che hanno lo stesso indice di Wobbe, infatti, sono intercambiabili. Affinché il GPL abbia lo stesso indice di Wobbe del metano, va miscelato con aria. Un rapporto 60:40 per la miscela GPL:aria è comune, ma dipende dalla composizione del GPL perché il GPL stesso è una miscela di propano e butano. Questa miscela di GPL e aria per sostituire il gas naturale è chiamata gas naturale sintetico (SNG).



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *