Cancellazione PRA auto rubata: come si fa

z763379Nello sfortunato caso che la vostra auto venga rubata, è importante far trascrivere al P.R.A. la perdita di possesso del proprio veicolo a seguito del furto – dunque esibendo una copia della denuncia fatta alle Autorità (Polizia o Carabinieri) – e ciò per tutta una serie di motivi.

La trascrizione al PRA della perdita di possesso serve, infatti, a rendere pubblico tale status: (1) per non essere più soggetti al pagamento del bollo, ovvero dell’onerosa tassa automobilistica; (2) per ottenere dall’assicurazione il risarcimento del danno, nel caso in cui si abbia una polizza con la copertura accessoria per furto e incendio; (3) per ricevere comunque il rimborso dell’assicurazione RC relativamente al periodo non goduto; (4) per impedire la vendita o l’esportazione all’estero della nostra auto.

Si noti che la trascrizione della perdita di possesso è, in pratica, una cancellazione dal PRA, anche se non va confusa con la “radiazione”, che si fa quando si deve far demolire un veicolo. Nel momento in cui il veicolo rubato ritornasse nelle mani del proprietario, infatti potrà essere eseguita la formalità opposta, l’annotazione di “rientro in possesso”, con ripristino dell’onere di pagare il bollo.

Per far trascrivere al PRA la denuncia di furto, occorre esibire agli uffici del Pubblico Registro Automobilistico – di persona o tramite un intermediario – il certificato di proprietà del veicolo (se non è stato rubato con l’auto), la denuncia di furto (in cui va citato quali documenti si trovavano a bordo del veicolo) e, naturalmente, il proprio documento di identità corredato del codice fiscale.

L’aggiornamento dell’archivio del PRA avviene immediatamente, previo il pagamento di 32 euro se si è in possesso del certificato di proprietà, o di 48 euro se ne si è privi (nel qual caso vi viene rilasciato un nuovo certificato di proprietà digitale). A ciò vanno aggiunti i diritti di intermediazione richiesti, in regime di libero mercato, dall’eventuale agenzia di pratiche auto o dell’ufficio ACI delegato allo scopo.

A questo punto si può avvisare del furto la propria compagnia di assicurazione. Essa di solito chiede la denuncia di furto e le chiavi del veicolo, comprese quelle di riserva. Conviene informarsi prima se la propria assicurazione chiede anche l’estratto cronologico del veicolo (il costo al PRA è di 25 euro), perché così lo si può richiedere contemporaneamente alla registrazione della perdita di possesso.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *