Come fare se si perde il libretto di circolazione

z773568Il libretto di circolazione va tenuto a bordo dell’auto in originale per poter circolare (se ne può tenere a casa una fotocopia), a differenza del certificato di proprietà del veicolo, che non è obbligatorio avere nel mezzo (quindi possiamo tenerne a casa l’originale e conservare nell’auto una semplice fotocopia).

Se si perde il libretto di circolazione, o ci viene rubato, la prima cosa da fare è sporgere, entro 48 ore, una denuncia presso la Polizia o i Carabinieri, al fine di poter poi richiedere un duplicato. Le Autorità presso cui effettuiamo la denuncia inoltreranno alla Motorizzazione Civile la richiesta di un duplicato del documento, ma prima di farlo si collegheranno al Centro Elaborazione Dati per sapere se il vostro libretto è duplicabile o meno con il cosiddetto “procedimento semplificato”.

Le nuove procedure semplificate vengono incontro alle esigenze di utenti che abbiano particolare necessità ed urgenza di ottenere il duplicato, ad esempio, per recarsi all’estero o per perfezionare il trasferimento della proprietà del veicolo. In tali casi, i documenti possono essere rilasciati anche dalle agenzie di pratiche auto, oltre che dagli Uffici motorizzazione civile. E sono emessi in tempo reale in entrambi i casi grazie alla informatizzazione delle procedure.

Se dunque il vostro libretto di circolazione risulta duplicabile con procedimento semplificato, vi arriverà entro 45 giorni dalla richiesta direttamente al vostro domicilio, altrimenti potete contattare il numero verde 800.232323 del Ministero dei Trasporti o verificare lo stato della pratica sul sito “Il Portale dell’automobilista”:  www.ilportaledellautomobilista.it. In ogni caso, le Autorità presso cui abbiamo fatto la denuncia ci rilasceranno un permesso di circolazione provvisorio.

Se invece il libretto non è “duplicabile”, dovete recarvi alla Motorizzazione di persona, con il certificato di proprietà del veicolo, per chiedere un nuovo libretto. Vi serviranno anche la denuncia di smarrimento o furto, il premesso di circolazione provvisorio, un documento di riconoscimento e la ricevuta di un versamento di 9 euro per la tariffa della Motorizzazione. A ciò vanno aggiunte le spese postali nel caso si desideri riceverlo a casa (queste spese andranno pagate direttamente al postino).



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *