Come partire in salita: consigli

z873990I seguenti consigli contribuiranno a garantire che si riesca sempre a fare una partenza in salita con la propria auto. Il trucco è quello di utilizzare il freno a mano come una “leva di sicurezza” per evitare che la macchina si sposti indietro mentre si regolano i piedi durante una partenza in salita.

Quando i guidatori principianti hanno un problema con l’avvio in salita, di solito è perché sono preoccupati dell’andare indietro. Se la macchina va indietro anche solo un po’, si è presi dal panico e si iniziare a premere sui pedali. Ma usando il metodo del freno a mano, si possono regolare tranquillamente i piedi sui pedali una volta che la vettura sia fermata in modo sicuro con il freno a mano saldamente tirato su.

Iniziamo con la preparazione della vettura. Selezionate la prima marcia e premete il pedale dell’acceleratore in modo che il motore faccia un po’ più rumore di quanto non faccia quando partite su una strada pianeggiante. Il passo successivo è portare la frizione fino al punto in cui l’avviamento del motore trasmette il movimento alle ruote. Ora tenete entrambi i piedi ancora!

Fate i vostri normali controlli di sicurezza guardandovi intorno e utilizzando gli specchietti, dopodiché rilasciate il freno a mano molto delicatamente, non più di un paio di millimetri all’inizio. Se l’auto inizia a muoversi (indietro o in avanti) tenete i piedi fermi e tirate indietro di nuovo il freno a mano. Con il freno a mano su regolate i piedi mentre l’auto è sicura, e poi riprovare a rilasciarlo gradualmente. Ripetete questa operazione fino ad avere il pieno controllo dell’auto e della partenza in salita.

Utilizzando questo metodo vi sentirete sicuri nella consapevolezza che non è possibile che l’auto si muova all’indietro più di un paio di centimetri al massimo; con la pratica, troverete che presto si riesce a ‘sentire’ ogni volta la pressione giusta da usare per la frizione e che non ci sarà bisogno di tirare il freno a mano di nuovo. Si tratta, insomma, semplicemente di una questione di fiducia.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *