Come verniciare un’auto: guida al fai-da-te

z985378I progetti fai-da-te possono essere difficili da realizzare e imparare a verniciare un’auto non fa eccezione. Il primo passo per fare questo lavoro è procurarsi le informazioni giuste, che cerchiamo di riassumere in questo articolo introduttivo all’argomento.

Gli strumenti e materiali necessari sono: un compressore d’aria, uno spruzzatore senz’aria della vernice, una sabbiatrice, carta vetrata di varie grane, solventi per la pulizia della superficie, nastro adesivo, primer, smalto, smalto acrilico, vernice poliuretanica, diluenti per vernici e catalizzatore o indurente, protezione degli occhi, respiratore e maschere per la polvere, stucco o fibra di vetro per le riparazioni.

Fase 1 – Preparazione

Sarà necessario rimuovere la ruggine e riparare eventuali ammaccature che l’auto potrebbe avere. Se la vostra auto ha parti cromate o finiture in plastica, rimuoverle. Possono essere facilmente rimesse in seguito. Le parti in plastica di solito sono facili da togliere, ma se si verificano dei problemi, non forzatele. I carrozzieri hanno strumenti che possono aiutare a rimuoverle con facilità.

Ora è possibile carteggiare la vernice fino al metallo nudo. Il processo di levigatura deve sbarazzarvi della vernice e del primer. In questo modo, si può mettere sull’auto un nuovo primer e della vernice per i migliori risultati. Dopo la carteggia tura, pulite la superficie con un solvente o alcol denaturato per garantire che non vi siano olii sono sulla vettura. Utilizzate nastro adesivo di carta e plastica per coprire tutte le parti della vettura che non si desidera dipingere, tra cui, parabrezza, vetri laterali, specchietti, maniglie delle porte, fanali, targa, etc.

Fase 2 – Verniciatura

Trattate la superficie metallica con un primer resistente alla corrosione. Sfumate le aree in cui avete usato stucco o rimosso la ruggine per garantire una transizione graduale. Applicate abbastanza vernice per coprire eventuali graffi preesistenti. Dopo l’applicazione, controllate sul contenitore del primer per quanto tempo dovrebbe rimanere ad asciugarsi, dato che i primer possono avere diversi periodi di attesa.

Lisciate le superfici trattate ed eliminate eventuali macchie di vernice. La piastra di levigatura deve essere scelta in modo opportuno. Non arrivate a esporre di nuovo il metallo. Pulite di nuovo la superficie con una cera abrasiva. Spruzzate a questo punto la vernice di finitura sul veicolo. Seguite i suggerimenti del produttore di vernici su come preparare la vernice.

Ad esempio, gli smalti sono migliori quando mescolati con un indurente o catalizzatore. Controllate che la vernice venga resa fluida in modo appropriato per l’apparecchiatura che si sta utilizzando. Lasciate asciugare la vernice. Le vernici con catalizzatori di solito richiedono 24 ore, mentre altre hanno bisogno fino a sette giorni. La vettura deve rimanere priva di polvere. Finire la levigatura la vettura con una sabbiatrice a grana fine fino a quando la superficie diventa liscia. Lavate l’auto per rimuovere eventuali residui.

Fase 3 – Lucidatura

Anche se questa fase è opzionale, è importante per rendere l’auto più lucida. Usata una carta abrasiva bagnata a grana fine 1.500 per rimuovere eventuali imperfezioni. Non lasciate che la carta abrasiva diventi secca o righerebbe la superficie. Usate la vostra mano o una macchina per lucidatura per applicare un composto per la lucidatura, dato che la levigatura ha reso l’auto opaca. È possibile rovinare un lavoro di verniciatura durante la lucidatura, quindi è meglio fare questo passo a mano.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *