Contestazione riparazione auto non eseguita a regola d’arte

z885335Cosa fare quando si porta la macchina a riparare e, quando si ottiene il macchina indietro, sembra che la riparazione non sia stata completamente effettuata e si ha bisogno di ricorrere di nuovo al meccanico? Immaginate infatti tutte le spese cui ci si troverebbe di fronte in caso di un’altra riparazione.

In questi casi, è facile scaldarsi e si vorrebbe saltare alla gola di quel meccanico che ha gestito la riparazione della vostra auto. Secondo gli esperti di auto e gli uomini d’affari, essere aggressivo e con la testa calda non darebbe i risultati desiderati. In realtà, potrebbe solo portare un problema ad essere molto più grande. No, naturalmente, non stiamo dicendo che si deve lasciar perdere e portare la vostra auto da un altro meccanico. Essere gentile e cortese vi aiuterà attraverso un lungo cammino.

Non appena ci si rende conto che c’è ancora qualcosa che non va con la vostra auto, restituite l’auto al meccanico. Poi si dovrebbe cortesemente chiedere di parlare con il titolare e con il meccanico che ha lavorato sulla vostra auto. E quando si parla con loro faccia a faccia, spiegare il proprio problema e utilizzare quanti più dettagli possibile per far loro capire completamente i difetti della vostra auto.

Si potrebbe anche provare a fare un giro di prova con il meccanico in modo che gli si può far vedere il problema riscontrato. Se sapere quali sono i vostri diritti, potrete infatti ottenere anche molto di più di quello che avete pagato per la riparazione dimostratasi poi difettosa.

Per prima cosa, non rifiutate il pagamento. Se ci si rifiuta di effettuare un pagamento, il meccanico non può restituire l’auto. Pagate il prezzo concordato e quindi cercate di dimostrare la colpa di un meccanico, anche se spesso è difficile.  Ma dopo tutto è il vostro denaro e la vostra auto. Prendere dettagli sul lavoro di riparazione in forma scritta, che è il primo passo. La legge richiede che le officine rivelino tutti i dettagli circa il lavoro svolto sulla vostra auto, se li chiedete.

Parlate poi con il vostro meccanico. A volte una semplice svista o un errore fatto in buona fede può portare a una riparazione difettosa. Se siete insoddisfatti del lavoro fatto dal vostro meccanico, è importante non correre alle conclusioni. Dite al meccanico qual era il problema iniziale e quello che vi aspettavate dalla transazione e perché non siete soddisfatti. La maggior parte dei problemi possono essere risolti con un ragionamento fatto con il meccanico e lavorando verso una soluzione.

Di solito, verrà raggiunto un accordo e la riparazione dell’auto sarà fatta correttamente e senza alcun costo aggiuntivo. Se, dopo aver discusso la situazione con il vostro meccanico, c’è ancora un disaccordo, allora è il momento di esplorare altre opzioni, compresa un’eventuale azione legale. Questa opzione deve essere però considerata solo come l’ultima risorsa disponibile.

Citare in giudizio la controparte dinanzi a un giudice per danni di modesta entità può portare ad un processo lungo e costoso. Se decidete che chiedere i danni in tribunale sia l’opzione migliore, mettetevi in contatto con avvocati di costo modesto per una valutazione del vostro caso specifico. Provate a cercare un avvocato che accetta il pagamento solo se vince la vostra causa o, meglio ancora, che aggiunga le spese legali e giudiziarie all’importo chiesto alla controparte.

Se si dispone di una copertura assicurativa automobilistica e il danno iniziale per la vostra auto è coperto, si può essere evitare di trattare con il meccanico direttamente. Contattate il vostro agente di assicurazione e se la riparazione non è stata fatta correttamente dal vostro meccanico, sarà la compagnia di assicurazione a lavorare per risolvere il problema fino alla sua risoluzione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *