Dashcam: sconto assicurazione oppure no?

Sz933807empre più diffusa anche in Italia, la dashcam è un apparecchio tecnologicamente più evoluto della scatola nera, il quale oltre a riprendere ciò che avviene davanti al vostro veicolo ne registra anche la posizione tramite un GPS, la velocità, l’ora e perfino l’audio all’interno dell’abitacolo.

La scatola nera, notoriamente, permette di avere sconti sul premio della polizza assicurativa, soprattutto se abitate in una zona dove il prezzo medio delle polizze è particolarmente elevate o se avete uno stile di guida e delle abitudini di guida migliori di quelle medie attese per la vostra categoria di guidatore. È possibile avere quindi degli sconti anche con la dashcam a bordo?

Attualmente, le compagnie di assicurazione non forniscono sconti per chi utilizza la dashcam. Questo verosimilmente in attesa che l’Unione Europea si pronunci in tal senso, consentendo alle compagnie di assicurazione di offrire premi più bassi a chi utilizza questi dispositivi sulla propria auto. Nel frattempo, le dashcam si vanno diffondendo sempre più in Europa, specie in Gran Bretagna e in Francia.

La scatola nera mostra solo che l’auto è stata colpita, la velocità a cui andava e altri dati per così dire “telemetrici”. La dashcam, invece, grazie alla registrazione video, mostra subito di chi è la colpa di un eventuale incidente. E anche se la polizia vi fa una multa senza motivo, avete una registrazione video che potete esibire in tribunale per perorare la vostra causa e avere un risarcimento.

Ricordiamo, infatti, che in caso di incidente d’auto, inizialmente la colpa è ripartita in parti uguali fra i conducenti coinvolti. Dopodiché, tocca a ciascun conducente dimostrare di non essere responsabile di quanto accaduto. Pertanto, la dashcam può essere di supporto alle testimonianze di eventuali testimoni in carne ed ossa, essendo essa stessa un testimone oggettivo, seppur digitale.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *