Ogni quanto controllare pressione gomme

z898674Vi consigliamo di controllare la pressione pneumatici con cadenza mensile. Controllare periodicamente la pressione dei pneumatici è il modo migliore per garantire la pressione delle gomme non scenda molto al di sotto di quella ottimale per quel tipo di pneumatico e di veicolo.

In effetti, la maggior parte dei produttori di pneumatici e di veicoli raccomandano il controllo della pressione del pneumatico ogni mese, in quanto essi possono perdere abbastanza pressione all’interno di quel lasso di tempo con il semplice uso quotidiano. Inoltre, è importante controllare la pressione quando le temperature si riscaldano o si raffreddano notevolmente.

I pneumatici reagiscono rapidamente alle variazioni di temperatura, e un aumento di calore può causare una perdita di pressione rapida. Inoltre, valvole difettose, piccole perdite dovute a forature, e altri danni spesso nascosti possono anch’essi contribuire a diminuire la pressione delle gomme, una ragione in più per controllare i pneumatici della propria auto con una regolare periodicità.

Il controllo della pressione dei pneumatici è facile. Si può fare a casa o quando ci si ferma al più vicino distributore di benzina. Basta essere sicuri di controllare la pressione quando i pneumatici sono freddi, o non sono stati guidati da diverse ore. Questo vi darà una lettura più accurata. In tutto, il controllo della pressione dell’aria dovrebbe richiedere solo pochi minuti e vale la pena per il risparmio e la protezione che si guadagnano!

I pneumatici sotto-gonfiati non solo si usurano più velocemente, ma il più veloce deterioramento può anche portare a un ridotto controllo del veicolo, e perfino allo scoppio del pneumatico stesso. Oltre alla sicurezza, c’è anche un vantaggio economico per mantenere i pneumatici pieni d’aria: infatti il chilometraggio, a parità di carburante consumato, si riduce del 2% per ogni 0,7 bar di pressione del pneumatico al di sotto del livello raccomandato.

In generale, è meglio utilizzare il manometro personale rispetto a quelli disponibili attaccati ai tubi dell’aria nelle stazioni di servizio. I manometri lasciati là fuori hanno maggiori probabilità di essere esposti alle intemperie, e forse imprecisi. Inoltre, se si cambia la stazione di servizio le letture potrebbero essere diverse e quindi non si avrebbe un riferimento comune, per non parlare del fatto che con il proprio manometro è possibile misurare la pressione delle gomme a freddo.

La precisione con cui si misura la pressione delle gomme conta e si dovrebbe tenere a mente quando si sceglie un manometro. Per pochi euro, è possibile trovare manometri di qualità, che danno letture precise. Se non siete sicuri di quale acquistare, chiedete ad un tecnico professionista. Anche un indicatore di pressione dei pneumatici digitale fornirà letture accurate, ma necessita di una batteria.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *