Quanto costa aggiustare un motore grippato?

z765579Se il motore della vostra auto si è grippato durante la marcia, non importa quale sia la causa: come minimo andrà rifatta la testata, ma il meccanico non potrà dirvi con certezza il costo finché non apre il motore, il che richiede una spesa di poco inferiore a quella della riparazione stessa.

Dunque, dovrete valutare bene se vi conviene rifare il motore, oppure cambiarlo o, ancora, se cambiare auto. C’è infatti un limite a quello che molti meccanici sono in grado di gestire, e un motore grippato è più o meno quel limite. Ma non gettate la spugna se il motore è bloccato, perché un po’ di intuizione e il giusto approccio possono  spesso aiutare a risolvere il problema, ancora una volta.

I motori di un’auto si possono grippare per una serie di ragioni: ruggine (di solito quando stanno fermi troppo a lungo); calore eccessivo (a causa del funzionamento del motore senza refrigerante o olio a seguito di una perdita nei rispettivi sistemi); oppure per qualche problema meccanico, come ad esempio un oggetto estraneo finito nel cilindro o per la rottura dei cuscinetti dell’albero motore.

Se pensate che il vostro motore sia grippato, è necessario innanzitutto confermarlo. La prima cosa da fare è togliere le candele e provare a far ruotare il motore. Sui piccoli motori che la maggior parte delle auto hanno, si può scommettere che se non è possibile ruotare a mano il motore, probabilmente è grippato. Sui motori più grandi, è bene utilizzare un palanchino per vedere se si muove.

Supponendo che tutto vada bene con l’albero motore, la cosa più semplice ed economico da provare è mettere dell’olio penetrante. Questo funziona sorprendentemente bene, in particolare con i motori bloccati da anni sotto la pioggia, dove l’acqua ha arrugginito dalle fasce elastiche al cilindro. Si inizia quindi a sparare olio giù nel cilindro attraverso il foro della candela, abbondando.

Se avete pazienza, spruzzate un po’ di olio penetrante ogni giorno per circa due settimane, seguito dal picchiettare delicatamente sulla parete del cilindro con un martello. Ciò produce vibrazioni che aiutano l’olio a penetrare tra gli anelli e la parete del cilindro. Dopo l’immissione dell’olio nel motore per un po’ di giorni, provate a ruotare l’albero motore. Se siete stati pazienti, e se il motore non è troppo arrugginito, di solito si libera e inizia a ruotare, altrimenti provate con olio più penetrante.

Se l’olio penetrante non funziona è il momento di togliere la testa del cilindro e, molto probabilmente, l’albero motore. Sui motori più piccoli questo è piuttosto semplice. Su un motore a più cilindri è spesso possibile discernere quale cilindro è bloccato, cercando in ogni cilindro. Se siete fortunati e si può capire qual è, togliete il tappo sulla biella del cilindro incriminato e poi ruotate l’albero motore in modo che venga fuori la testa di quel cilindro e cercate di battere fuori il pistone bloccato, ma senza rovinarlo.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *