Quanto costa multa Ztl

z399908Ormai sono molte le città italiane che hanno una Zona a Traffico Limitato, o ZTL. Normalmente presidiate da telecamere, se si entra in queste aree senza averne i requisiti si commette un’infrazione che può costare cara. Ma di quanto è la multa per accesso non autorizzato, o fuori dagli orari consentiti, alla zona ZTL?

La sanzione stabilita dal Codice della Strada per questo tipo di violazione va da un minimo di 80 euro a un massimo di 335 euro, con il tradizionale sconto del 30% per i pagamenti effettuati entro 5 giorni dalla contestazione o dalla notifica che si riceve per posta. Il pagamento del minimo è consentito entro 60 giorni dalla suddetta notifica (termine entro il quale si può presentare l’eventuale ricorso), altrimenti si paga 167,50 euro, ovvero la metà del massimo previsto.

A tale importo va aggiunto quello per le spese di accertamento e notifica, pari a 14,20 euro. Pertanto, il totale della multa per accesso non autorizzato, o fuori dagli orari consentiti, alla zona ZTL viene ad essere pari a 94,20 euro, se la notifica avviene presso la residenza del proprietario del veicolo. Se la sanzione non viene pagata nemmeno oltre i 60 giorni, la Polizia Municipale trasmette i dati del trasgressore all’esattoria comunale, per avviare il procedimento di recupero forzato del credito.

Normalmente, le telecamere della ZTL sono collegate a una banca dati che contiene le targhe dei veicoli che possono entrare ed il periodo di validità dell’autorizzazione: la cosiddetta “lista bianca”. Se il vostro veicolo fa parte di questa lista, dunque, non avete nulla da temere anche se vi arrivasse a casa la multa, poiché potete farvela annullare. Se il vostro veicolo non fa invece parte di questa lista, il sistema scatta una foto, che viene poi usata per accertare la violazione e, con i dati della targa, compilare il relativo verbale.

In generale, l’accesso alla ZTL è consentito ai turisti se alloggiano presso gli alberghi che si trovano nella suddetta zona. Sarà l’albergatore a comunicare anticipatamente alla Polizia Municipale il numero di targa delle auto dei suoi ospiti. Quindi, ovviamente, per entrare nella ZTL è necessario pernottare presso un albergo e non solo disporre genericamente della qualità di “turista”.

Inoltre, in caso di emergenze (ad es. il soccorso ad una persona malata, la necessità di prelevare dalla scuola un bambino che ha manifestato dei malori, interventi straordinari e di emergenza di manutentori, etc.), è in genere possibile chiedere un’autorizzazione temporanea all’accesso nella zona ZTL. Entro le 72 ore dall’accesso il proprietario del veicolo dovrà inviare una richiesta su apposito modello compilato in tutte le sue parti, insieme alla documentazione che giustifichi lo stato di urgenza.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *