Quanto durano batterie auto elettriche?

z983990I veicoli elettrici sono una realtà relativamente nuova, per cui viene naturale chiedersi: quanto tempo durano le batterie delle auto elettriche? Questa non è una domanda semplice, perché la risposta dipende dalla chimica, dalle dimensioni, dalle condizioni di funzionamento e dalle configurazioni delle batterie.

La durata delle batterie delle auto elettriche si è fin dall’inizio dimostrata piuttosto soddisfacente. Ad ogni modo, per aumentare la fiducia dei consumatori, i produttori di auto elettriche garantiscono le batterie per periodi di tempo piuttosto lungo, considerati anche gli standard delle auto a combustione interna. In genere si tratta di 8 anni, e il chilometraggio garantito è di solito di almeno 150.000 chilometri.

La Tesla, ad esempio, garantisce il suo famoso Modello S da 60 kWh per circa 180.000 chilometri e la versione da 85 kWh addirittura per un chilometraggio illimitato. Fra l’altro nel 2013, proprio quando la garanzia di cinque anni del primo Roadster stava per finire, si è visto chiaramente che la Tesla aveva superato le aspettative iniziali date per le sue automobili. La Nissan, invece, garantisce il 70% della capacità di ricarica della sua Leaf per 5 anni / 100.000 chilometri.

La maggior parte delle batterie per veicoli elettrici si basano sul litio. Quando una batteria al litio viene caricata e scaricata una volta, si ha un cosiddetto “ciclo”. La capacità della batteria al litio degrada all’aumentare del numero di cicli. La durate di vita della batteria è perciò misurata in cicli, e si considera il raggiungimento dell’80% della capacità come parametro di riferimento standard a riguardo.

Cosa riduce la durata della batteria al litio? Le alte temperature, i sovraccarichi o la tensione alta, le scariche profonde o la bassa tensione, le cariche o scariche con correnti elevate. In particolare, occorre evitare il sovraccarico alle alte temperature. Quando una batteria al litio è carica, la sua tensione sale lentamente. Quando si raggiunge la piena carica, la tensione della batteria è più alta, e non salirà molto di più. La tensione massima accettabile varia con la chimica del litio.

La tensione della batteria al litio non deve superare questa tensione limite, perché non solo rovina la durata della batteria ma può portare alla distruzione della batteria o al surriscaldamento e all’incendio in alcune batterie al litio. I sistemi di gestione della batteria vengono utilizzati proprio per controllare la tensione di ricarica in modo che la tensione di carica massima e la relativa temperatura non siano mai superate. Infatti, anche le temperature estreme delle batterie possono finire per danneggiarle.



Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *